Matasse e gomitoli

Una delle domande che mi fate più di frequente, dopo “Quanti punti metto?”, è proprio “Quanti gomitoli mi servono per (inserire un progetto a piacere: un cappello, la copertina per mio nipote, uno scaldacollo, il maglione per mia figlia…)?”. Io faccio un rapido calcolo a mente basato sull’esperienza oppure guardo velocemente quanto filato viene usato in progetti simili su Ravelry e consiglio di conseguenza.

Ma se non hai chi ti può consigliare quanti gomitoli ti servono per fare il tuo progetto a maglia o all’uncinetto, come fai a imparare e a costruire la tua esperienza?

Semplice: segui i consigli di questo articolo e poi scarichi il pdf gratuito di promemoria da tenere con te quando fai acquisti o quando esplori il tuo stash per scegliere un filato.

Consiglio numero 1. Per prima cosa, per imparare a calcolare quanti gomitoli di filato di servono, smetti di pensare a quanti gomitoli ti servono e comincia a valutare invece quanti metri di filato ti servono: i filati vengono venduti in vari “formati” (gomitoli o matasse) di diverso peso (gomitoli da 25, 50 o 100 gr oppure matasse da 50, 100 o 150 gr, sono i più comuni, mentre ogni progetto usa un quantitativo abbastanza stabile di metri di filato. Se impari a valutare quanti metri di filato ti servono per un progetto, farai meno fatica a stabilire quanto filato in totale ti serve per completarlo (approssimativamente!).

Consiglio numero 2. Per un motivo simile, non chiederti quanti grammi o quanti etti di filato ti servono per un progetto, ma chiediti sempre quanti metri di filato ti servono. Le diverse fibre hanno pesi diversi e due gomitoli con lo stesso peso possono contenere una quantità di metri molto diversi (la seta pesa sulla bilancia di più del cashmere e in un gomitolo da 50 grammi di seta avrò meno metri di filato che in uno di cashmere).

Consiglio numero 3. Fatti aiutare dal venditore indicando per quale modello vuoi usare quel filato: avrete un’idea delle dimensioni e delle lavorazioni da realizzare e quindi dei quantitativi necessari per farlo, anche se il filato che vuoi è diverso da quello usato originariamente dal designer.

pdf gratuito di promemoria

Consiglio numero 4. Se è solo scattato l’amore per il filato, ma non hai un modello specifico in mente da realizzare, puoi comprarne un quantitativo che ti permetta di portare a termine almeno un progetto con certezza, tenendo conto che, con un filato di spessore medio (DK) ti servono circa 1200 mt totali per una maglia da donna a maniche lunghe, 160 mt per un cappello, tra i 350 e i 600 metri per uno scialle, 320 metri per uno scaldacollo.

Consiglio numero 6. Nel dubbio, acquista un gomitolo in più: assaporerai molto di più il tuo lavoro, senza la preoccupazione di finire il filato prima di finire il progetto! Se dovesse avanzarti, lo potrai usare per un progetto piccolo, o mischiarlo ad altri avanzi per una lavorazione a colori.

Consiglio numero 7: Se lavori all’uncinetto, ricorda di specificarlo al venditore o tienine conto mentre calcoli i metri di filato di cui avrai bisogno: infatti userai un terzo di filato in più rispetto a chi lavora a maglia. Come si calcola un terzo in più? Con questa formula: consulta il pdf gratuito di promemoria e trova il numero di metri indicato per il tuo progetto, dividi per 3 poi modifica per 4:

metri progetto / 3 X 4

Consiglio numero 5. alla fine di ogni progetto, presta un po’ di attenzione a quanto filato hai usato effettivamente: con il tempo accumulerai proprio quell’esperienza che adesso permette a me di consigliarti e a te di di acquistare con più tranquillità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.