VOLARE LAVORANDO CON FERRI E UNCINETTI – parte 1

Prevediamo di viaggiare in aereo tra poco (o tra molto) e vogliamo lavorare ai ferri o all’ uncinetto durante il volo? Sì può o non si può?
CHE COSA DICONO LE NORMATIVE E COME VENGONO OSSERVATE
Gli Stati Uniti (e altri paesi come, ad esempio, l’ Australia) permettono esplicitamente di portare qualsiasi tipo di ferri o uncinetti in cabina, ma vietano lame, taglierini o oggetti assimilabili (i tagliafilo in genere non rientrano in questa categoria) che possono però viaggiare nella stiva. Le autorità di volo di altri paesi solitamente si adeguano a questa indicazione, se già non hanno espressamente autorizzato con regolamenti propri.

MA.

Ricordiamo che ogni agente di sicurezza (che sia di polizia, vigilanza, personale delle compagnie aeree o di aeroporto) ha il diritto di giudicare AUTONOMAMENTE e in COSCIENZA se quel che trasportiamo può costituire una minaccia alla sicurezza nostra e altrui e può quindi chiedere che i nostri “attrezzi” non viaggino nel bagaglio a mano.
Tratto da Doctor Popular, Flick - https://www.flickr.com/photos/docpopular/509886418/
Tratto da Doctor Popular, Flick – https://www.flickr.com/photos/docpopular/509886418/
È bene verificare con la compagnia aerea con cui viaggeremo se ci permette di portare a bordo il nostro lavoro e relativi attrezzi, e come devono essere “custoditi”, qualche giorno prima dell’ imbarco. Sarebbe prudente fare la stessa verifica con il gestore dell’ aeroporto da cui ci imbarcheremo, ma non è sempre praticamente fattibile.
Tenete sempre presente che la confisca degli strumenti è un’ eventualità possibile, quindi vi suggeriamo di portare con voi quelli che non vi dispiacerebbe troppo perdere.

About Cinzia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *